Archivio

     

Costellazione cicloecologista

Contatti

 

L'associazione e il giornale

Link

Calendario eventi 

Associazioni 

Gite FIAB

 Cicloforum news

Brindisi

Lecce

Foggia

Mesagne

Taranto

Leverano

Copertino

Sava

Maglie

Giappone

06/09/05 FIAB Puglia chiede di entrare a far parte della consulta regionale sulla sicurezza stradale

FIAB Puglia denuncia una discarica abusiva a Peschici nei pressi del Parco Nazionale del Gargano

Mobilità sostenibile nei parchi di Puglia
Mobilità sostenibile in Puglia: proposte per i candidati alla regione
Verbale della riunione del coordinamento regionale del 09/10/04
Circolare 1 del coordinatore FIAB PUGLIA

Il ciclogiornale

Ragnatela dei cicloecologisti pugliesi

Gite FIAB

Autopercorrenza: istruzioni e cartine

 

Previsioni meteo

Un'occhiata alle previsioni del tempo prima di decidere l'abbigliamento. Che la pioggia non spaventi i cicloamici provvisti di poncho!

 

Portale Cartografico Nazionale

Letture propedeutiche

Per presentarsi preparati all'appuntamento con i cicloamici consigliamo di seguire questa breve Introduzione al cicloturismo

 

NEWS

La costellazione delle associazioni cicloecologiste in Puglia e Basilicata

In Puglia e Basilicata, un fermento cicloecologista ha determinato la nascita di  tante belle associazioni. Di queste 3 hanno fatto successiva domanda di adesione alla FIAB. Le nuove associazioni condividono visioni e impegni e si sostengono mutuamente. Su Internet  è possibile trovare informazioni e seguirne le attività: Percorsi a Sava, Tandem a Leverano, Copertino, Il Ciclone a Maglie, Cicloamici a Lecce, Dalla Puglia le idee cicloecologiste si diffondono e si travasano in varie parti del mondo: Giappone , Albania

 

Forum sulla sicurezza stradale in Puglia

Lunedì 6 novembre si è svolto un incontro del Forum regionale. Il coordinamento FIAB Puglia è stato invitato a far parte del forum della sicurezza stradale istituito dall'assessorato regionale ai trasporti.

Antonio Licciulli coordinatore FIAB Puglia esprime soddisfazione per questo invito/riconoscimento che inserisce la rappresentanza FIAB nel Forum regionale per la sicurezza stradale. Nella riunione del 6 novembre sono stati illustrate le attività della regione ed in particolare del comitato tecnico per la "Sicurezza nei trasporti stradali e nelle insfratrutture trasportistiche".

 

Siamo ciclisti non moscerini

Mesagne 1 Luglio  Meeting 2006 del Coordinamento FIAB Puglia

La Puglia ha bisogno della bici come una terra arida ha bisogno dell’acqua. Ma i diritti dei ciclisti in Puglia sono ignorati e non vi è sicurezza per il ciclista urbano.

I cicloecologisti debbono moltiplicare le occasioni di confronto e crescita della cultura cicloecologista.

Il meeting di FIAB Puglia è un occasione di incontro e confronto aperta a tutti i cicloecologisti pugliesi. Si esporranno le attività svolte e si parlerà di nuovi progetti e della visione comune da sviluppare tra ecologisti FIAB e non.

Domenica 21 Maggio

Via col vento

FIAB Puglia aderisce all'iniziativa di ISES Italia, ente per la diffusione delle fonti energetiche alternative e organizza un percorso eolico

Vi è una consapevolezza tra i cicloecologisti di Puglia: andare in bicicletta è un modo per utilizzare fonti energetiche alternative al petrolio. Così il cicloecologista pedala contento di bruciare grassi animali, leggero e silenzioso lungo i suoi tranquilli sentieri. Pedalando pedalando sorge il quesito: la mia bicicletta  è sicuramente il più bel mezzo di locomozione ed anche il più ecologico, ma esistono altre tecniche di conversione energetica amiche dell'ambiente ??

Ci sono tanti modi per darsi delle risposte, il più comune è quello di assistere in poltrona ai programmi televisivi che raccontano quel che vogliono. Un altro modo è quello di andare a vedere di persona come stanno le cose, naturalmente in bicicletta.

         

Domenica 28 Maggio

Cantine aperte Una convergenza di buoni motivi per uscire in bici

Nella giornata di Cantine aperte i cicloamici propongono due interessanti itinerari nel Salento alla scoperta dei luoghi dove fermenta il nostro buon vino. A Lecce l'iniziativa è coorganizzata dall'Università di Lecce, dal CUS e da FIAB Puglia

Dossier

Puglia

Lecce invivibile in Bicicletta

E' davvero un crimine che una città così solare e pianeggiante non offra ai suoi cittadini e ai suoi 30.000 studenti universitari un metro lineare di pista ciclabile. FIAB Puglia fa i suoi confronti le sue denunce e le sue proposte. 

Come se non bastasse un'area verde in periferia, Parco Corvaglia, sta per essere trasformata in parcheggio e zona commeciale

Acquedotto Pugliese: una via verde lunga 244Km

Il 22 novembre FIAB Puglia ha inviato al presidente dell'acquedotto Pugliese, Riccardo Petrella, una proposta per la valorizzazione turistica integrata degli itinerari escursionistici collegabili al Canale Principale dell'Acquedotto Pugliese. Si tratta di uno dei sogni/progetto più ambiziosi dei cicloecologisti di Puglia: trasformare l'acquedotto del Sele Calore nella più bella e lunga "Via verde" d'Europa.

Lungo le vie erbose che ricoprono le poderose condotte d'acqua, si conservano una natura magnifica fatta di macchia mediterranea e boschi di querce. E ancora integro l'idioma architettonico della Murgia fatto di muretti, terrazzamenti, trulli e Pignon. I cicloamici propongono che la lunga via divenga la dorsale di una rete di strade verdi che valorizzino il territorio agli occhi di turisti attenti e rispettosi.

Bimbimbici

Tema di fondo: strade sicure casa scuola

C’è un modo per divertirsi andando in bicicletta e contemporaneamente rivendicare il proprio diritto alla mobilità sicura e sostenibile?

A  Bari Mesagne e Brindisi i bambini accompagnati dai loro genitori lo hanno fatto domenica 7 maggio (Brindisi) e domenica 14 a Mesange  e Bari

Mobilità sostenibile nei parchi 

Il coordinamento FIAB Puglia presenta ai tecnici e ai politici della Regione Puglia una serie di proposte per l'organizzazione della mobilità sostenibile nei Parchi e nelle aree protette che stanno per essere costituiti.

L'istituzione dei Parchi è senza dubbio una grande occasione per la valorizzazione e la difesa di territorio di interesse naturalistico. E' importante partire con il piede giusto. Bisogna ovviamente ridurre l'impatto del traffico veicolare e non aumentarlo con lo sviluppo di un turismo insostenibile. Pertanto i parchi e le aree protette devono vedere potenziati tutte le infrastrutture per la mobilità sostenibile. In particolar modo è opportuno valorizzare la retre viaria secondaria utile per andare a piedi e in bicicletta.

 Rifiuti di Puglia 

Il coordinamento FIAB Puglia lancia una campagna di sensibilizzazione e denuncia della situazione di degrado dovuta alla presenza di innumerevoli discariche abusive nella regione.

Da 10 anni la Puglia vive l'emergenza rifiuti. Questi 10 anni non sono serviti a risolvere alcuna emergenza, le situazioni critiche si sono ancora di più aggravate e adesso la Puglia detiene, tra gli altri, il primato nazionale delle discariche abusive. La FIAB Puglia dice basta all'omertà: i cicloecologisti sono invitati a ricercare, segnalare e denunciare le situazioni di degrado.

.

Le proposte FIAB per Lama Balice 

Il coordinamento FIAB Puglia chiede che venga pensato e realizzato un "Piano della mobilità sostenibile

Lama Balice è una tipica "lama" del paesaggio carsico pugliese: è quella meglio conservata dell’area di Bari, dove se ne contano nove.  L’ambiente naturale evidenzia una ricchissima vegetazione di sempreverdi, con fragni e querce spinose, oltre a varie aree umide, a seconda delle stagioni e delle precipitazioni. Sono inoltre presenti alcune masserie che rivestono un discreto valore storico-culturale, a ricreare un tipico paesaggio agricolo e rurale. L'istituendo parco può contribuire a preservare quest'angolo di Puglia miracolosamente conservato e favorire la fruizione. La preoccupazione FIAB è che non sia investito da mostruoso traffico autoveicolare. 

Il coordinamento FIAB Puglia ha elaborato una serie di proposte di tutela e valorizzazione dell'istituendo parco di Lama Balice. In particolare si richiede agli enti locali di elaborare un "Piano della mobilità sostenibile". 

Cos'è una lama: Le lame e le gravine sono un fenomeno carsico presente nel territorio pugliese. Esse sono delle profonde spaccature, infatti, il termine "gravina" deriva da un vocabolo di origine mediterranea "grava", cioè località rocciosa o anche, secondo un ulteriore interpretazione voragine, mentre lama sta ad indicare fenditure più o meno profonde che solcano il terreno. Sull’origine geologica delle gravine non tutti gli studiosi sono d’accordo. C’è chi sostiene si sia trattato di sola erosione, dovuta alle piogge ed ai fiumi e chi invece parla dei sollevamenti tettonici della crosta terrestre del Pliocene (da 7 a 2 milioni di anni fa ) e del Pleistocene (da 2 milioni di anni fa ad oggi). 

Pericoli e sicurezza sulla S.S. 173 Otranto Leuca

Il coordinamento FIAB Puglia denuncia la situazione di pericolo sulla s.s. 173 richiedendo interventi per la moderazione del traffico e la sicurezza stradale

La Strada Statale 173 lungo il tratto litoraneo Otranto – Castro - Leuca, passa per un territorio tra i più spettacolari dal punto di vista naturalistico e delle testimonianze storiche e archeologiche (piano dell’Orte, Punta Palascia, Torre S. Emiliano, grotta dei Cervi, Grotte Zinzulusa ..). Negli ultimi anni molti sono stati gli sforzi per tutelare, valorizzare questo territorio e incrementare il turismo, la regione Puglia ha dichiarato la costa Otranto Leuca, “Area naturale protetta” (art.5 C5, Legge regionale 19, 24/071997). 

Foto: ciclisti percorrono la costa Otranto Leuca, tratto Torre S. Emiliano

 

Domenica 24/10/04 in occasione di un’escursione in bici, organizzata dall’associazione Cicloamici FIAB di Mesagne (e documentata in http://www.cicloamici.it/ciclovia_idruntina.htm), abbiamo dovuto constatare in prima persona l’estrema pericolosità della strada per ciclisti pedoni e automobilisti. La pericolosità è dovuta principalmente ad alcuni automobilisti e ad alcuni centauri (motociclisti) che, la domenica, prendono la strada per un circuito di prova e di gara lanciandosi alla massima velocità su curve e rettilinei. Abbiamo così costatato velocità ben al di sopra dei limiti di legge e atteggiamenti di guida imprudenti su un tratto di strada che, per conformazione orografica, richiede prudenza e bassa velocità.

Più testimonianze indicano che è da diversi anni che questi comportamenti persistono. Molti sono gli incidenti più o meno gravi, qualche mese fa un motociclista proprio vicino a Punta Palascia si è tranciato di netto una gamba contro un guard rail.

Il coordinamento FIAB PUGLIA esorta enti locali e prefettura a intervenire nella prevenzione e sicurezza stradale attraverso provvedimenti di moderazione del traffico (e.g. rallentatori, modifiche della carreggiata, segnali 50 o 30/h, rotatorie) e nel presidio del tratto di strada segnalato (con controlli di polizia, fotocamere, videocamere ..). 

.

NOMINATO NUOVO COORDINATORE REGIONALE.
APPROVATE PROPOSTE SULLA MOBILITA' SOSTENIBILE PER I CANDIDATI ALLE PROSSIME ELEZIONI ALLA PRESIDENZA DELLA REGIONE PUGLIA

Il Coordinamento regionale FIAB della Puglia ha un nuovo responsabile. E' Antonio Licciulli, fisico, ricercatore dell'Università di Lecce, vicepresidente dell'Associazione Fiab "Cicloamici" di Mesagne (Br).

E' stato eletto nel corso della riunione delle associazioni pugliesi di ciclisti urbani e di cicloescursionisti aderenti alla Federazione Italiana Amici della Bicicletta onlus, riunitesi a Mesagne sabato scorso 9 ottobre. Sostituisce Luigi Pedone, avvocato, presidente dell'Associazione Ruotalibera Lecce, impossibilitato a proseguire nel suo incarico di coordinatore regionale per sopraggiunti impegni professionali fuori sede.

Ritenendo la mobilità sostenibile elemento fondamentale per una politica di sviluppo economico del territorio compatibile con la tutela della salute e dell'ambiente, nel corso della riunione il Coordinamento regionale pugliese Fiab ha approvato un documento sul trasporto sostenibile da sottoporre ai candidati alle prossime elezioni alla Presidenza della Regione Puglia affinchè ne tengano conto nei programmi di governo regionale.

 

Lello Sforza
Ufficio Stampa FIAB onlus
(Federazione Italiana Amici della Bicicletta)
Tel. 3200313836
Fax 0805236674
stampa@fiab-onlus.it

 

MOBILITA' SOSTENIBILE IN PUGLIA

PROPOSTE PER I CANDIDATI ALLA PRESIDENZA DELLA REGIONE

Mesagne, 09/10/2004

Tenuto conto

 dei dati dell'OMS secondo cui il 50% degli spostamenti abituali effettuati in auto non supera i 5 Km . e il 30% non supera i 3 Km .; 

 dell'impatto negativo prodotto dall'eccessivo traffico veicolare privato su salute e ambiente,  dell’elevato numero di vittime della strada e dei relativi costi diretti e indiretti; 

 delle grandi potenzialità del territorio regionale prevalentemente pianeggiante e dal clima mite e quindi adatto al trasporto ciclopedonale

si propongono

 ai candidati alla Presidenza della Regione Puglia i seguenti interventi da inserire nel programma di governo regionale:

 - applicazione sul territorio regionale del decreto ministeriale 27 marzo 1998 in materia di "mobilità sostenibile delle aree urbane" incentivando la nomina dei mobility manager aziendali e i mobility manager d'area, l'elaborazione e l'attuazione dei piani degli spostamenti casa-scuola e casa-lavoro, al fine di ridurre l'uso individuale dell'auto privata e di potenziare il trasporto pubblico e collettivo (treni, bus, taxi, car-sharing, car-pooling, ecc), la mobilità ciclopedonale e loro integrazione modale;

 - realizzazione di una rete ciclabile regionale interconnessa con stazioni treno/bus, porti e aeroporti opportunamente dotati di infrastrutturazioni ciclabili, finalizzata sia ai collegamenti tra le città che agli attraversamenti dei centri urbani. Tale rete deve integrarsi con le reti ciclabili provinciali e locali e con i progetti di rete ciclabile nazionale "Bicitalia" ed europea "Eurovelo". In considerazione della vocazione naturale di porta aperta verso i Balcani e i Paesi dell'est, la Puglia potrà così svolgere il ruolo di "ponte ciclabile" tra Europa e Oriente, facendo ricorso ai programmi europei di cooperazione transnazionale;

 - la realizzazione delle "vie verdi", attraverso il recupero e la valorizzazione di sedimi ferroviari dismessi, tratturi, argini, strade di servizio, canale dell’acquedotto, ecc.  da riconvertire in percorsi ciclopedonali. Le vie verdi, separate dal traffico motorizzato, potranno garantire standard di sicurezza stradale e favorire la fruizione da parte di bambini, pedoni, ciclisti, anziani, disabili, jogger, pattinatori, di spazi e territori per finalità ricreative, sportive e culturali. Allo scopo possono essere utilizzati programmi di finanziamento comunitari;

 - valorizzazione della mobilità ciclistica e ciclopedonale all'interno degli strumenti di pianificazione territoriale. Le norme urbanistiche regionali devono includere in maniera ordinaria i piani della mobilità ciclistica e ciclopedonale all'interno dei PUG dei comuni e dei PTCP delle Province;

 - applicazione dell’art. 10 della legge n. 366/98 sulla mobilità ciclistica secondo cui in sede di realizzazione di nuove strade e di manutenzione straordinaria delle strade esistenti gli enti proprietari delle strade sono obbligati a realizzare piste ciclabili adiacenti;

 - valorizzazione della mobilità e sicurezza di ciclisti e pedoni all'interno del Piano regionale dei Trasporti, della legislazione regionale in materia di trasporto pubblico e del Piano regionale della sicurezza stradale;

 - attivazione di Piani della mobilità sostenibile nei Parchi e nelle aree naturali;

 - istituzione di un Ufficio regionale Mobilità ciclistica col ruolo di "cabina di regia" tra i diversi  Assessorati (Urbanistica, Ambiente, Lavori Pubblici, Cultura, Turismo, Trasporti) per il coordinamento e per la qualità degli interventi. Tra le altre funzioni, svolgerà attività di comunicazione pubblica ai sensi della legge n.150/2000 a favore del sostegno della domanda di utenza ciclistica.

 

Coordinamento Regionale FIAB PUGLIA

Via N. Sauro 10

72023 Mesagne (Br)

Tel. 3333744725

e-mail:  puglia@fiab-onlus.it

 

 

 

 

 

Coordinamento

Il coordinatore delle associazioni FIAB di Puglia e Basilicata è Massimo Di Giulio che si può raggiungere all'indirizzo

Coordinamento Fiab Apulo - Lucano c/o Massimo Di Giulio
Via Giuseppe Rossi, 5 - 73100 Lecce
tel: 328-8828228 - e-mail: massimo.digiulio@unisalento.it

Associazioni FIAB di Puglia

Cicloamici FIAB  sez. di Foggia
c/o Antonio Dembech - Via P. Telesforo, 140 - 71100 Foggia
tel: 348/8822041
email: antonio.dembech@libero.it
sito web: www.cicloamici.it/foggia

FIAB PERCORSI Ass. cult. cicloecolog.

c/o Francesco Palma - v. S.Cosimo, 30 - 74028 Sava (TA)
tel: 099/9727366  - 329/8120323 - fax: 099/9721726
email: percorsisavesi@hotmail.it
sito web

Ruotalibera Bari
c/o Ing. Roccaldo Tinelli - Via Che Guevara, 37/D - 70124 Bari (Ba)
tel: 338 3118834  - 349 4353344 - fax: 080-5236674
email: ruotalibera.bari@libero.it
sito web: www.ruotaliberabari.it

Cicloamici Lecce Onlus
via della Marina, 36 - 73020 Cavallino (LE)
tel: 320-8595945  - 

fax: 0832-297100

Ruotalibera Lecce via Marino Brancaccio, 8 - 73100 Lecce
email: ruotalibera.lecce@libero.it

Cicloamici FIAB
Via S. Eleuterio, 2 - 72023 Mesagne (BR)
tel: 0831-772749
email: info@cicloamici.it
sito web: www.cicloamici.it

Cicloamici FIAB

sez di Brindisi

c/o Annachiara Intini - via Dalmazia, 21d - 72100 Brindisi (BR)
tel: 339-5860740
email: annachiaraintini@libero.it
sito web: www.cicloamici.it/brindisi

IL CICLONE - associazione cicloattivi
c/o Circolo Tennis - Via Madonna Di Leuca - 73024 Maglie (LE)
email: ilciclone2007@libero.it

Presentazione del Coordinamento FIAB Puglia

 

La Puglia soffre di gravi arretratezze nel settore della mobilità sostenibile e della sicurezza stradale, così come vive numerose emergenze ambientali.

Il coordinamento delle associazioni degli amici della bicicletta FIAB Puglia intende rimboccarsi le maniche e iniziare a nome delle associazioni rappresentate e dei cicloecologisti di Puglia, una serie di iniziative e campagne di sensibilizzazione.  

In particolare il coordinamento FIAB Puglia intende utilizzare con massimo profitto il recente riconoscimento dato alla FIAB ONLUS dal Ministero dell'Ambiente (Gazzetta Ufficiale n. 182 del 5-8-2004) di associazione di protezione ambientale.

Questo riconoscimento si aggiunge a quello di associazione di comprovata esperienza nella sicurezza stradale da parte del ministero dei Lavori Pubblici.

Tra le prime iniziative:

- sono state formulate una serie di proposte per la mobilità sostenibile in Puglia indirizzate ai candidati alla Presidenza della regione

-sono state elaborate proposte per la piena qualificazione dell'area "Lama Balice"

- sono stati sensibilizzati enti locali e prefettura sui pericoli e la sicurezza stradale della SS173 Otranto Leuca

- è stato proposta all'Amministrazione Comunale di Mesagne la coorganizzazione di un convegno sulla tutela e la valorizzazione delle "strade antiche di Puglia"

- il coordinamento si è dotato di uno spazio di informazione e comunicazione su web all'indirizzo. Da questo spazio sono visionabili i documenti, le proposte e le iniziative.

- vengono segnalati ai comuni di competenza situazioni di emergenza ambientale: discariche abusive  , degrado di aree naturalistiche e piste ciclabili

Auspichiamo che gli Organi locali di informazione sapranno dare giusta e tempestiva informazione sulle attività e iniziative del Coordinamento FIAB Puglia

Il coordinatore FIAB Puglia

  Antonio Licciulli