Homepage

Appuntamenti

Vie verdi

Itinerari

Finestre

Scriveteci Archivio

Area soci

Link

          Bimbimbici

2007

Brindisi 6 Maggio

Mesagne (Br) 13 Maggio

Leverano (Le) 20 Maggio

giornata nazionale FIAB a favore del diritto alla mobilità sicura ed eco-sostenibile dei bambini lungo i percorsi casa-scuola

Sponsor e patrocinatori

L'associazione cicloamici FIAB ringrazia sentitamente enti e privati che hanno contribuito a finanziare l'iniziativa:

Provincia di Brindisi

 

Comune di Brindisi

 

Comune di Mesagne

 

Avis di Brindisi

 

Superbike Brindisi

 

Tenda per la pace

Via Sicilia 12 Brindisi

Tel. 349.6902912 Email: tendaperlapace@yahoo.it

 

 

Gran Market da Pina

Sciaia a Mare

 

Porticciolo turistico

MARINA DI BRINDISI
 

 

 

I Cicloamici di Brindisi e Mesagne, organizzano annualmente Bimbimbici, giornata nazionale FIAB a favore della mobilità sicura e sostenibile dei bambini. Lo slogan di quest’anno è Strade sicure per i bambini. Via le auto davanti alle scuole”

Bimbimbici è una pedalata cittadina dedicata ai bambini che si trasforma in un'occasione di festa per i bambini e i genitori che li accompagneranno. Per intuire la gioia spontanea che nasce nell'animo di bimbi e adulti si può guardare le simpatiche foto di questa pagina ma il modo migliore è partecipare e lasciarsi trasportare dal moto collettivo a pedivella.

La Provincia e i Comuni di Brindisi e Mesagne patrocinano l’iniziativa. La manifestazione si terrà a Brindisi il 7 maggio e a Mesagne il 14 maggio.

 

Il programma a Brindisi 6 Maggio

Un percorso insolito per il monumento al marinaio

Il programma della giornata prevede:

Ore 9.00 appuntamento in Piazza Santa Teresa ed iscrizione alla pedalata con distribuzione dei gadgets dell’iniziativa.

Ore 10,00 inizio della baby pedalata che si svolgerà lungo un percorso protetto che ci porterà al Monumento al Marinaio. Per l'occasione sarà infatti consentito l'attraversamento dell'arsenale.

Sosta ristoro Presso il Monumento al Marinaio ci sarà una sosta con piccolo ristoro, animazione e sorteggio di gadgets. I più ardimentosi potranno proseguire fino al Porticciolo Turistico.

Ore 12.00 ritorno in Piazza Santa Teresa.

Iscrizioni in loco: per tutti 2 euro.

Per Informazioni Anna Chiara Intini,3343332494  annachiaraintini@libero.it

Foto: Ciclomassa su via Amerigo Vespucci. Si tratta di una bellissima strada panoramica che costeggia il posto sulla riva Nord-Ovest. Un viale largo che, tolta la fila di parcheggi potrebbe contenere una pista ciclabile a doppio senso di circolazione.

.

Il programma a Mesagne 13 Maggio

Alla scoperta delle nuove piste ciclabili
Ore 9 appuntamento in Piazza Orsini del Balzo ed iscrizione alla pedalata con distribuzione dei gadgets dell’iniziativa. Per l'occasione l'intero centro storico verrà chiuso al traffico veicolare e aperto alle bici e alla socialità.

Ore 10,00 inizio della baby pedalata per le strade della città con tappa alla nascente pista ciclabili di contrada Tagliata dove è anche in costruzione il "parco-scuola di educazione stradale".  E' previsto il prezioso intervento dei Vigili Urbani, dotati dei nuovi mezzi di trasporto comunale a due ruote e cioè le biciclette e dell'associazione di protezione civile.

Ore 11.30 rientro in Piazza Orsini giochi di gruppo e gare con premi

Iscrizioni in loco: per tutti 1 euro.

Riferimento Mesagne: Anna Rita Ricci Presidente dei Cicloamici arricci@yahoo.it

Foto: bimbimbici a Mesagne una giornata solare e tanti berretti rossi. Le pedalate cittadine sono un modo per scuotere l'opinione pubblica e il torpore degli amministratori. Ma il vero spasso per i bambini è pedalare all'aria aperta a contatto con la natura.

 

Il diritto di pedalare e camminare

Pedalare e camminare in sicurezza per le strade della città è un diritto di bambini e adulti. Questo diritto viene quotidianamente soppresso nelle città sommerse dal traffico autoveicolare e asfissiate dall’inquinamento. Non esistono infrastrutture e aree verdi attrezzate, i marciapiedi sono interrotti e le mamme costrette a condurre il passeggino nel mezzo di strade pericolose. I cortili e le piazze saturi di auto in sosta o in moto respingono i bimbi in casa privandoli di un'infanzia giocosa in compagnia dei proprio coetanei. Costretti a trascorrere la maggior parte del loro tempo davanti alla TV i bambini intristiscono e ingrassano, non conoscono il piacere di correre sui prati, di guardare i colori della primavera e i suoi profumi. Non si accorgono di come, la loro crescita e trasformazione, si riflette nell'eterno mutare della natura.

 

Divertirsi pedalando

Ma c’è un modo per divertirsi andando in bicicletta e contemporaneamente rivendicare il proprio diritto alla mobilità sicura e sostenibile?

Almeno per domenica 7 (Brindisi) e 14 (Mesagne) maggio la risposta è si. I bambini accompagnati dai loro genitori potranno partecipare a Bimbimbici , giornata nazionale FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta).

L'obiettivo di Bimbimbici

L'obiettivo di Bimbimbici è attirare l'attenzione dell’opinione pubblica e delle istituzioni sui temi della sicurezza sociale e stradale, della vivibilità dei quartieri, della promozione di sistemi di trasporto alternativi più sani ed eco-sostenibili.

Bimbimbici rivendica percorsi casa scuola resi sicuri da interventi di moderazione del traffico, creazione di zone 30 (con velocità massima consentita 30Km/h), costruzione di piste ciclabili, attraversamenti sicuri, rotatorie. I percorsi casa-scuola sono i primi da cui partire per una riappropriazione della città e delle sue strade da parte dei bambini e degli adulti. Giunti a scuola sarà poi utile che i bambini apprendano l’educazione alla mobilità attraverso programmi di promozione ed educazione alla sicurezza e all’uso della bicicletta. Nel tempo libero la bicicletta servirà infine a stimolare il bambino a familiarizzare con il territorio, vivere all’aria aperta a contatto con la natura, a socializzare con gli altri bambini nei parchi e nei giardini.

Foto: I cicloamici in compagnia della giovanissima squadra della croce rossa. Gran bella squadra in bicicletta: in gamba ragazzi continuate così a dare l'esempio di volontariato solidale .. a pedali!!

.

A Mesagne qualcosa si muove .. a pedali

Il Comune di Mesagne ha iniziato una serie di interventi a favore della mobilità sostenibile: la costruzione del Parco scuola di educazione stradale, le piste ciclabili in contrada Tagliata e su via Marconi, il servizio di noleggio bici gratuito.

Questa attività è anche frutto del dialogo avviato da 3 anni tra il comune e l'associzione cicloamici. Insieme comune e associazione hanno redatto il progetto "Mesagne vivibile a piedi e in bicicletta" che si può consultare e scaricare dal link http://www.cicloamici.it/mesagne_in_bicicletta.pdf e http://www.cicloamici.it/progettomesagnebici.pdf

 

Foto: Archivio storico, bimbimbici a Mesagne anno 2004. Tanta pioggia e tanta audacia

 

Cos'è BIMBIMBICI

Una pedalata cittadina dedicata ai bambini (in particolare a quelli dalle scuole materne alle elementari), che si tiene ogni anno.  Una pedalata gioiosa, un’occasione di festa per tutti quegli utenti deboli delle strade e delle piazze. Bimbimbici diventa quindi un'occasione per gridare a gran voce che la città deve diventare anzitutto un luogo vivibile per bimbi pedoni e ciclisti.

Perchè questo accada deve essere garantita la sicurezza del trasporto "debole" con la creazione di Zone30, piste ciclabili, centri storici a traffico limitato. Devono essere assicurati marciapiedi e sanzionati i veicoli che ci parcheggiano sopra. Con coraggio gli amministratori devono compiere scelte per costruire città a misure di bimbi. Si accorgeranno dopo che queste città trasformate saranno molto più belle e vivibile anche per gli adulti.

www.bimbimbici.org è il sito dedicato dalla FIAB all'evento su scala nazionale, riporta tutti gli oltre 130 siti in cui si svolge e le iniziative promozionali più simpatiche

Foto: l'impressionante e soverchiante serpentone di biciclette a Mesagne occupava per intero via San Vito e piazza Porta Grande a Mesagne. Una vcritical mass letale per quei concittadini pigri usciti in macchina ad acquistare i pasticcini

Per cosa si pedala?

Per migliorare gli standard di sicurezza per chi si sposta a piedi o in bicicletta

Per sensibilizzare e coinvolgere le amministrazioni in progetti di “percorsi sicuri casa-scuola”

Per stimolare il bambino a conoscere e famializzare con il territorio, l'aria aperta e la natura

Per aiutare il bambino nel processo di acquisizione di autonomia

Per collaborare col mondo della scuola in progetti di “didattica della mobilità sicura”

Foto: bimbi in bici nel porticciolo turistico di Brindisi. Il porticciolo è stato uno degli enti patrocinatori dell'iniziativa.

.

Perchè i bambini non si spostano in bici?

Guardiamo le città nei giorni feriali, i momenti di traffico più intensi si registrano nell’ora di ingresso e d’uscita dalle scuole quando genitori pigri e frettolosi si affrettano a scaricare e caricare in auto i propri bambini. Gli ingorghi che ne risultano accrescono lo stress e i tempi morti delle auto in coda. I bambini subiscono così la pigrizia e la loro dipendenza cronica dall’autoveicolo.

Ma i bambini sono tenuti lontani dalle bici anche dal pericolo derivante dal traffico e dall’assenza di adeguate strutture che garantiscano la sicurezza. C’è perciò bisogno di una nuova politica della mobilità che assicuri in primo luogo sicurezza. Ma oltre agli interventi degli amministratori è necessario che si radichi nei cittadini una nuova cultura. Ripensiamoci, lasciamo la macchina in garage e iniziamo a condurre a piedi o in bici i nostri figli a scuola. Se un altro mondo è possibile dobbiamo iniziare a trasformarlo dai piccoli gesti quotidiani e individuali. I bimbi, con il nostro esempio, potranno continuare la nostra opera di cambiamento.

Bimbimbici e mobilità sostenibile

Nel mondo in cui viviamo è necessario muoversi: per lavorare, per incontrarsi, anche solo per fare la spesa... Ci muoviamo moltissimo in automobile e l'aria delle nostre città è irrespirabile. Qualcosa si potrebbe fare... Cambiare motore? La mobilità affidata prevalentemente alla motorizzazione privata è in crisi e l’auto da elemento di libertà individuale si è trasformata in un vincolo che limita gli spostamenti riempendo le città di gas venefici.
Soprattutto per i bambini rappresenta un serio ostacolo alla propria autonomia e al diritto alla salute.
Da qui l’esigenza di una mobilità sostenibile.
Bimbimbici, con la proposta di “percorsi sicuri casa-scuola”, è un elemento di mobilità sostenibile

 

 

Foto: Momento dedicato quello del sorteggio dei premi. Bimbi attentissimi nell'attesa speranzosa di vedersi assegnati a sorte caschetti, luci di sicurezza ..

.

BIMBIMBICI È ANCHE SOLIDARIETÀ!

Il ricavato della vendita delle spillette e/o di altri contributi volontari serviranno a finanziare il progetto TOGO BY BICYCLE.

Con questa iniziativa, la FIAB si prefigge di raccogliere fondi destinati ad un villaggio del Togo per l’acquisto in loco di biciclette utili

alla popolazione per raggiungere il più vicino paese (a 5 km) dotato delle strutture indispensabili (come scuole ed ospedale) e

per assumere un meccanico locale per la manutenzione e riparazione delle biciclette. Per questa iniziativa la FIAB si appoggia ad

un’associazione di comprovata serietà ed esperienza nel campo della solidarietà che utilizzerà al meglio i fondi raccolti.

vecchia litografia di Mesagne che raffigura Mesagne come un paese immerso nel verde e non attanagliato dal traffico e dall’inquinamento

 

Foto: La pacifica invasione di Brindisi