Con leggerezza e briosità le riprese di Engie ci fanno rivivere le escursioni fatte, mentre guida tutti gli altri curiosi estimatori dell’aria pura, alla scoperta delle meraviglie che ci circondano e restano nascoste quando siamo chiusi nelle nostre case o quando sfrecciamo nelle nostre autovetture per le strade dell’agro, che continua a vivere di vita propria. I suoi video sono un inno alla socializzazione. In questo periodo un invito in antitesi con quanto stiamo vivendo causa il COVID19, ma l’uomo è un animale sociale. Ogni società stanziale o nomade ha sempre avuto la caratteristica di essere aggregativa, la speranza è quella che al più presto, grazie a nuove scoperte mediche e scientifiche, si possa abbattere la distanza sociale imposta, che poco ci confà, e si possa ancora correre e percorrere, in bici o a piedi, le bellezze della nostra Terra.


Per i dettagli visita la pagina FB dell’evento


Una passegiata escursionistica a piedi intorno alla strada di servizio del canale principale dell’acquedotto del Sele Calore attraverso una successione di paesaggi tra Masseria Montedoro, contrada Ulmo, Masseria Tarturiello e contrada Recupero.
L’escursione è coorganizzata da Cicloamici FIAB Mesagne e dall’Associazione Culturale Terra delle Gravine, la storica associazione di camminatori tarantini, presidente Antonio Vincenzo Greco (http://www.perieghesis.it/Terradellegravine.htm ). Promossa dal Coordinamento dal Basso per la Ciclovia dell’Acquedotto Pugliese. Clicca qui per scoprire le motivazioni e il messaggio che le associazioni hanno rivendicato con l’evento.